Archivio tag | infinito

Tra infinito e silenzio

Ho visto lune segrete
e pensieri ubriachi
stendersi sulla notte
e il vento infilarsi muto
nel perfetto equilibrio
tra infinito e silenzio

Nuvole sparse
in un cielo d’inchiostro
negli occhi golosi
il passo tracciato dai sogni
volto rubato al tempo
nella danza spettinata
d’un eterno orizzonte

Lia Grassi

Ispirata dalla meravigliosa foto del carissimo amico Sandro Foti

L’infinito del buio

71148149_3181069301911054_1511706992157130752_o

L’INFINITO DEL BUIO

C’è un momento durante la notte
dove anche la luna si stupisce d’essere

Allunga il respiro
curvando la linea d’aria
s’inventa e inscrive la sua luce
in controcanto al buio
ed è proprio in quel punto
tra universo e orizzonte
che gli occhi del tempo
si fondono con l’eterno

C’è qualcosa in quel momento
che lascia senza fiato
e spegne anche la luna

C’è il silenzio increato
muto
nudo
dove lo spazio s’affida al vento

Il silenzio fuori dal mondo
in cerca di forme nascoste

Il silenzio pronto ad accogliere
a increspare la pelle

Il silenzio custode
di memorie e misteri

Il silenzio vivo e attento
a rivelare
l’infinito del buio

Lia Grassi

Keiryu

10426813_10203969516676515_7076613391950138272_n

urla ancora più forte
sfidando la sera che arriva
l’ultimo raggio di sole –
sussulta rapito il silenzio
orma tra oscurità e infinito

Lia Grassi

Grazie di cuore al caro amico Sandro (Kalosf)  che mi ha permesso di abbinare questa sua splendida foto ai miei versi

 

Di petali e tabacco

10351081_10203903039046192_516335348136265379_n

Un rincorrersi di attimi
dove si sgranano silenzi
che esili si abbandonano
all’incontro con il destino

Trapassami il vuoto
scrutami respirami

L’appartenenza
rimane sulle labbra
e sulla pelle
scivola generosa
vestita di petali
e di tabacco

Ancora nuda e fragile
l’onda del tempo
naviga solcando l’infinito
si ferma tra le dita
a custodire un nome
per poi fuggire e dissolversi

Lia Grassi

Versi nati ammirando questa stupenda foto del mio carissimo amico Andrea Magliano

Parlami ancora

270921

Parlami ancora
di quel vento inatteso
che danza emozioni
e tinge il cielo
di mille colori

Di quel tempo sospeso
carico d’infinito
che si fa luce ed ombra
e al divenir confonde
sguardi e pensieri

Parlami ancora
di albe e tramonti
che si rivelano vivi
a sfogliare ieri
a raccontare oggi

Di calde primavere
e freddi inverni
dove parole eterne
bagnano le labbra
e asciugano il silenzio

Ascoltami
e pur tacendo
parlami ancora

Lia Grassi

 

❤ Oggi i miei zii Vera e Franco festeggiano i loro 50 anni di matrimonio ❤

 Io ho scritto per loro questa poesia 

In controluce

426977_433494209_controluce_H182046_L

Non c’è più vento stasera
anche l’ultimo sogno
è scomparso nel silenzio

Rimbomba l’eco d’un presente
che sfiora e sfugge
vagando oltre il rimpianto
oltre la vacuità
di quest’ombra di tempo

Naufrago si fa spazio il buio
e nel mistero dell’infinito
traccia pensieri in controluce

Nulla perderà mai respiro

Lia Grassi

Di buio e luce

img_6437

Viaggia il silenzio
e respira di riflessi
abbandonati nell’intarsio
inchiostrato dal tempo

Solo un flash d’autore
negli occhi specchiati
e nei contrasti d’un cielo
che gorgheggia in chiaroscuri

Scalze le ore
confinate tra le ciglia del giorno
cavalcano mosaici di nubi
scrosciando di buio e luce

…e l’infinito si sparpaglia…

Lia Grassi

Come si può rimanere insensibili a tale bellezza?

Questa straordinaria foto è del mio prezioso amico Lorenzo (Tiferett) che ringrazio per la sua gentilezza ❤

Non mi serve altro

DONNAFUOCO

Non dimentico

e non mi fermo

davanti all’infinito

lascio scorrere 

tempo e vita

fragile il filo

che attraversa

ogni storia

 

Tra ghiaccio e fuoco

tenebre e luce

il vento del silenzio

scolora il cielo 

dei miei pensieri

 

Un’inversione

di colori

di chiaroscuri

nei passi 

della mia ombra

raccolgo il vuoto  

che ho intorno

non mi serve altro

Lia Grassi