Archivio tag | labbra

Mare

Non so poetare di te mare
né del tuo profumo
che si insinua nel respiro
Ma so come ti vorrei mare
ubriaco di me
dell’infinito mio tempo
tempo curioso
tempo di parole piene
il vuoto lo lascio al nulla
tempo di vivere
tempo di esserci
di perdermi tra le tue onde
onde vibranti
che possano amarmi
avvolgenti disarmanti
dove amo perdermi
e posare le labbra

Lia Grassi

Foto di Alice

Esisto

Avrò i polsi legati
dietro la schiena
userò le labbra e le nari
per scoprire ancora
il profumo delle rose
e gustare fragole e baci
Esisto
per questo rinasco
dopo ogni dolore
Esisto
per guardarmi negli occhi
per ricucirmi il cuore
per essere l’alba
sull’ipotenusa
della mia anima

Lia Grassi

Foto di Marco Autuori

Minuti di pioggia

Accarezza le labbra
il sapore della pioggia
così ha inizio un amore
come bacio d’amante

Polvere di poesia gocciata
la curva del tempo
minuto dopo minuto
a commuovere il cielo

Stille umide scivolate
nascoste nell’ anima
contrappunto sussurrato
dove pensieri prendono forma

Mille gocce mille baci
m’invento poeta
distillando i silenzi
e i segreti di noi

Lia Grassi

Ispirata da Dodici minuti di pioggia
del grande Sergio Cammariere

Con noi

Tra pelle e fiato
il sapore delle labbra
mani sul viso
occhi negli occhi
persi dove iniziano i baci
odore di cuore
nel silenzioso sfiorarsi
immortali nel respiro
estasi
Tu con me
Io con te
Noi con noi

Lia Grassi

“Caress” dipinto di Mark Arian

Interno voce

40304783_2364972233520558_8632812805294129152_n

E m’innamoro sempre più 
del tuo respiro
e questo folle cuore esonda

Interno voce 
eco d’un silenzio
confuso da palpiti
dal pensiero di te
dell’essenza che stupisce
sapore che arriva alle labbra
e si concede alla pelle

Sei l’elegante tortura
intrecciata
avvinghiata ai sensi
alla mia anima
avidamente tua

Lia Grassi

Jack Vettriano – For the moment

Tracce

15621849_1410895478928454_3554473991429381387_n

Tracce di te
nella punta delle dita
le lascio scivolare
sull’orlo delle labbra
nella rabbia della pelle
che irragionevole
muove verso te

Tracce di me
nella corrente della tua voce
che misura il tempo
negli sguardi clandestini
avidi d’attesa
nel volto del cuore
che parla di noi

Lia Grassi