Archivio | settembre 2014

Qui

roccia

E mi fermo
tra le pieghe del giorno
roccia di tempo
scalfita levigata
e attendo
tra le ombre della notte
vento di silenzio
mi accoglierà improvviso
respirandomi

Lia Grassi

Annunci

Senryu

1533893_828791957138812_372757891873320085_n

sarai il respiro
dei miei giorni sospesi –
sussurro d’ali

Lia Grassi

Haiku

560572_433934986624513_1894077588_n (1)

vento dell’ovest
trascina con sé vita –
sagome spoglie

Lia Grassi

Questa voce è stata pubblicata il settembre 28, 2014, in haiku. 5 commenti

D’autunno

langhe

Luce sorgiva
candido ombreggiare
tra verdi colli
ebbri di rugiada

Vigne cariche
mosaici preziosi
grappoli e foglie
d’oro e rubino

Alti i cieli
vibrano alba
a ricolmar d’autunno
il tempo del mondo

Lia Grassi

Memoria e tempo

Il_tempo_che_passa

Selvaggia la memoria
del mio tempo
celebra verità e giustizia
a dispetto delle falsità

Raggiunge
ed afferra ogni cosa
dandole vita, nome
sforzandosi di dosare
amore e rabbia

Frantuma delusioni
intemperanze
s’arricchisce
di conoscenza
e di bene

Misterioso invece
l’umore del mio tempo

Vive il presente
tra rovi e rose
ricorda un passato
di inverni e primavere
guarda avanti
verso il futuro
cercando
orizzonti segreti
e mai svelati

Lia Grassi

Decimo Concorso di Poesia “Castello di Sopramonte”

002004

Menzione di merito al Decimo Concorso di Poesia “Castello di Sopramonte”

QUANDO

Quando inquieta
ti ritroverai
nell’imprevedibile
afferra tutto
anche il rumore
dei tuoi passi
rompi il muro
del silenzio
sgualcisci le ombre
che si agitano dentro
riempi di respiro
quel labirinto oscuro
affidati al caso
danza con lui
il tempo corre
non ritorna

Lia Grassi

RECENSIONE

L’arrendevolezza non appartiene all’attore raffigurato, il quale messo a dura prova da un burrascoso ed imprevedibile accadere stringe i pugni, accoglie tutta la forza celata nel recondito dell’anima, per poi affrontare con coraggio l’incaglio prima e i propri timori dopo.

 Questa poesia, esaminata nella forma, brilla del miglior poetare libero e sciolto, liberando nella metafora e nel verso l’impeto di un accorato urlo di ribellione.

Haiku

62590_574501059234571_1591064891_n

scende il silenzio –
luci e ombre nella notte
da respirare

Lia Grassi

Questa voce è stata pubblicata il settembre 19, 2014, in haiku. 2 commenti